SARA ...SARINA ...SARETTA DOVE SEI ?
   

Così ti chiamavo quando eri una bellissima bimbetta
di tre anni.
Sara,Sarina ,Saretta e tu ridevi con quella risata che hanno solo i bimbi e gli angeli credo.Quanti anni sono passati,ma la mia memoria di elefante mi viene sempre
in aiuto.
Quando,per una delle millesime crisi nell'oreficeria,ho dovuto come tanti orefici adattarmi e fare un'altro lavoro,
la tua famiglia mi ha offerto il lavoro da colf e un po' anche da baby sitter,e devo dire che mi ha accolta come una di famiglia.
Ricordo con gioia quei diciotto mesi,poter stare tante ore anche con Te bimba,mi ha riempito il cuore di affetto anche in giornate tristi e difficili.
Con gli occhi del cuore ti rivedo quando mi trotterellavi accanto mentre svolgevo i miei lavori di pulizie,o mentre stiravo, mi hai riempito il cuore di serenità.Così un giorno comprai un diario e incominciai a scrivere di Te,e giorno per giorno annotavo tutte le cose che facevi e dicevi cara Sara ,tutte le tue curiosità di bimba quando mi coivolgevi nei tuoi giochi,la tua dolcezza ,i tuoi occhi meravigliosi quando guardavi la tua sorellina Chiara appena nata.
Adesso,so che siete in tre sorelline e nelle mie preghiere prego Dio che protegga sempre voi e i vostri genitori.
Guardo le ultime tue foto che la tua mamma mi ha inviato, sei diventata una ragazzina splendida cara Sara,e forse non ti ricordi più di me,ma se vai nella tua mansarda ,in mezzo ai tanti libri e riviste ,sono certissima che la tua dolcissima mamma non ha buttato il mio diario,che le feci consegnare per posta il giorno che ho lasciato per sempre l'Italia.Mi dispiace che non ne ho fatto una coppia per me ,l'avrei potuta pubblicare su questa mia pag.web.
S'intitola "Diario di una colf quasi baby sitter"
Non ce l'ho fatta a consegnarlo di persona alla tua famiglia,sai Sara non ho mai sopportato gli addii ,
ma ho spedito lettere alle persone che avevo care
e il diario per la tua famiglia.

Ciao Sara, se un giorno ti capiterà di leggere
quel mio diario ,fatti viva!

¡Buena vida, Sara,Sarina,Saretta bella!

Nadia Mazzocco 

Home