FAI BEI SOGNI
   

"Protesi le labbra verso le sue, ma non dovetti
compiere l’intero percorso perché me le trovai
addosso a metà strada.
Sapevano di bei sogni."

*

“La felicità è fare l’amore a ore strane oppure normali, purchè con te.
La felicità è crescere insieme, litigare a chi ha la testa più dura e poi, pieni bernoccoli, salire un altro gradino del nostro amore…
…Un problema che ti assilla e lo risolviamo insieme.
Un braccialetto che io ti regalo, una camicia che tu mi lavi.
Scusami ancora per questa vagonata di pensieri idioti.
Ti volevo soltanto dire che non mi manca una donna. Mi manchi tu. Che sei anche una donna, e che donna. Ma sei qualcosa di più: l’altra parte di me”.


Massimo Gramellini

*

Non essere amati è una sofferenza grande, però non la più grande. La più grande è non essere amati più. Nelle infautazioni a senso unico l’oggetto del nostro amore si limita a negarci il suo. Ci toglie qualcosa che ci aveva dato soltanto nella nostra immaginazione. Ma quando un sentimento ricambiato cessa di esserlo, si interrompe bruscamente il flusso di un’energia condivisa. Chi è stato abbandonato si considera assaggiato e sputato come una caramella cattiva. Colpevole di qualcosa d’indefinito.


"I mostri del cuore si alimentano con l’inazione. Non sono le sconfitte a ingrandirli, ma le rinunce."

Massimo Gramellini



LIBRO:Fai bei sogni

Nadia Mazzocco 

Home