FEBBRAIO 2008
   

ORSA MAGGIORE



Lá dove c'era prima
il mio giardino
la notte é stellata
i fili d'erba ghiacciati
scintillano sotto la luna
E l'Orsa Maggiore
sembra un grande aquilone
sfuggito dalla mano
di un bimbo
e adesso
se ne stá lí
libero in cielo






CUORE


Come un gatto randagio

che viene a cercar cibo

e una carezza

Randagio come lui

il mio cuor

elemosinerá carezze

Batte ancora forte

il mio cuore

e il dolore torna

Non gioia ma sempre

e solo dolore







ULTIME ORE



Guardo le valigie
sulla soglia di casa
tutto é pronto oramai
Nelle stanze vuote
rimbombano i miei passi
Mi giro...
ancora un ultimo sguardo
poi chiudo la porta
alle mie spalle
per sempre
Penso a chi mi ha amata
e a chi ho dato tanto amore
Loro non ci sono piú
e io devo imparare
a vivere senza di loro
Una nuova vita mi attende
affretto il passo
per un viaggio
verso il futuro








Nadia Mazzocco 

Home